.
Annunci online

La ragione influenzata
post pubblicato in Caro Barnaba, il 12 dicembre 2006



Celestino ventila la possibilità che sia impossibile decidere, in modo non viziato, per Welby e per chi è nelle stesse condizioni di questi. Dice: nel momento che godo buona salute, come posso ragionare d’eutanasia od altro? Non sono neanche un po’ d’accordo. Se si ammette che la suggestione data da eventuali contesti possa essere in grado di obnubilare qualsiasi ovvia necessità: quale quella di riconoscere a Welby il banale diritto di disporre della sua esistenza, si dovrà procedere per assurdo e, per analogia, applicare il teorema anche ad altre situazioni. Così in parlamento isitituiremo una commissione di cateterizzati per legiferare in materia di pensioni, di imberbi adolescenti per discutere di problematiche giovanili, e Luxuria sarebbe il migliore dei ministri delle pari opportunità possibile. Dite che funziona? A me non sembra proprio.  


 




permalink | inviato da il 12/12/2006 alle 15:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa
Sfoglia novembre        gennaio