.
Annunci online

Beppe Grillo si candiderà.
post pubblicato in Grillo lo leggo io per te, il 9 ottobre 2006



 

Leggendo Grillo per voi, anche questa volta ho trovato qualche cosetta degna di un po’ della vostra attenzione. Abbiamo un’ inequivocabile prova indiretta del fatto che Beppe Grillo medita di candidarsi in un prossimo futuro.
Sul blog del comico genovese si legge che è stato assolto dall’ accusa di diffamazione per la quale era stato portato in giudizio da Mediaset.
Molto bene, mi compiaccio: chi mi conosce sa bene cosa penso di questo genere di reati. Ed anche Beppe Grillo pensa cose che sembrano simili a quelle che penso io, ma per motivi tutti differenti.
Il profeta, infatti, cavalcando ora l’ onda emozionale dell’ assoluzione, ha pensato bene di proporre la “depenalizzazione del reato di diffamazione” ed il “condono di tutte le diffamazioni in attesa di giudizio”.
Che campione di liberalismo, dobbiamo ammetterlo. Ieri starnazza contro l’ indulto, ed indica in Travaglio un ottimo ministro della giustizia, ed oggi propone depenalizzazioni e condoni di reati per i quali è lui stesso sotto processo.
Noi non vogliamo credere che il messia genovese faccia certe proposte mirando semplicemente alla sua impunità. Il progetto, crediamo, è più complesso. Giacché, ovemai Beppe Grillo dovesse subire una condanna definitiva, si troverebbe chiuso fuori, in forza dalla sua stessa dottrina, dalla possibilità di concorrere a future elezioni.
Non sarebbe affatto conveniente se il teorico di quella demagogica fesseria di “parlamento pulito” si trovasse con la fedina penale sporca. Vero?


[la delega]





permalink | inviato da il 9/10/2006 alle 15:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
Leggo Grillo per te. Capitolo primo.
post pubblicato in Grillo lo leggo io per te, il 27 settembre 2006


 

Faccio dunque seguito alle numerose deleghe ricevute, in forza delle quali sono ormai tenuto a leggere quotidianamente il blog di Beppe Grillo e a dare periodicamente sintetico conto di quanto vi si trova. 

Questa settimana, i deleganti si sono riparmiati la lettura di non grosse profezie. Pare che il profeta non abbia visto madonne, né che abbia scorto all’ orizzonte alcun nuovo olocausto di consumatori. 

I - Si è letto – si riferisce qui in ordine casuale - che Piero Angela e figlio sono due maleinformati di professione (e sul punto il profeta offre anche un’ ampia bibliografia di fonti accademiche, sia detto), almeno in materia di smaltimento di rifiuti. Il lettore sceglierà in autonomia se fidarsi (ché di fiducia si tratta) di Piero Angela o di un comico-messia genovese.

 

II - Poi si è letto che Ferruccio De Bortoli è un giornalista OGM. Si comprenderà che l’ attacco a De Bortoli, in qualità di biografo di Tronchetti Provera, è necessario, quasi indispensabile, com’è d’ abitudine nei più più pericolosi populismi, per trasformare qualsiasi legittimo apprezzamento sull’ attività di un imprenditore in un attacco personale a chiunque altro lo abbia sfiorato. Ecco, il lettore deciderà in autonomia se fidarsi di Ferruccio De Bortoli o del messia di cui sopra.

 

III - Ed infine si è letto che queste famose intercettazioni illegali dovrebbero essere usate per i più svariati fini processuali. Provare a spiegare a Grillo che una cosa del genere è totalmente incompatibile - fortunatamente - con il nostro oridinamento? Vabbe’, ma mi avete delegato per leggere un blog, non per fare miracoli.


[firma la delega]





permalink | inviato da il 27/9/2006 alle 14:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa
Sfoglia settembre