.
Annunci online

Black Dahila
post pubblicato in Cinema, il 30 settembre 2006



 

Qui ci sono eroi polizieschi simili a quelli di David Mamet, quelli che poi furono detti intoccabili dallo stesso Brian De Palma. La trama del bene contro il male ha bisogno di eroi, figuriamoci. E questo vale anche quando tra questi si nascondono mezzi eroi, e tra i cattivi, altrettanto, solo poveri pazzi.
Balck Dahila, ancora come Gli Intoccabili, è un western urbano dove però ogni sparo pretende di avere un senso. Lo spettatore si perde, ed alla fine, mentre i troppi misteri si svelano, si sente come Basettoni mentre quel superbo di Topolino spiega linee e curve del caso svelato. Manetta, grugnendo, mangia pop-corn. Rimane solo, per chi ce lo trova, il morbo della gelosia, quello che in un triangolo ad anello debole s’ innesca tra la tracotanza di un vertice nei confronti di un altro necessariamente più acuto. E qui, Black Dahila è Scarface.
La regia è perfetta, e qualsiasi sbavatura annega nella finta pellicola invecchiata. Del resto, c’è un mare di seppia tra il giallo ed il noir.





permalink | inviato da il 30/9/2006 alle 15:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
I due litiganti
post pubblicato in Ecce Dardo, il 30 settembre 2006



Qualche sera fa, alla festa campana della Margherita, si è consumata l' ennesima sfida tra De Mita e Bassolino. Ovviamente ha vinto di nuovo Mastella.










permalink | inviato da il 30/9/2006 alle 3:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Più tagli, più entrate.
post pubblicato in Dardi di Nardi, il 29 settembre 2006



Più tagli coincidono con maggiori entrate. Lo ha dichiarato il barbiere di Montecitorio. 






permalink | inviato da il 29/9/2006 alle 15:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
Il vesuvio non è pieno di purè di patate.
post pubblicato in Caro Barnaba, il 28 settembre 2006


 
Caro Barnaba, io sono dell'idea che, se uno non è di Napoli, di Napoli deve evitare di parlare.
Ognuno conosce la propria realtà, ne ha una visione migliore di chi, come me, viene da fuori. Però non posso esimermi dal chiederti perchè, quando si arrestano due scippatori, le persone di Napoli inveiscono e menano le forze dell' ordine.
Lo so, te lo avranno chiesto un milione di volte, ma, io appunto, son foresto e non sempre attento. Che vuoi...

Daniele

 
Caro Daniele, sì, me lo hanno chiesto un milione di volte, ed altrettante ho chiesto la stessa cosa a me stesso. Per quanto si possa continuare a parlare di leggi e relativi poteri speciali, io resto dell' opinione che Napoli deve superare un enorme gap culturale.  Non ci sono interventi miracolosi che sono possibili. Eppure continuano ad arzigogolarsi teorie secondo cui Napoli sarebbe seduta sul suo tesoro. In parte è vero, ma non basta alzarsi dalla sedia. I napoletani devono rassegnarsi al fatto che se per la loro città  verranno adottati i provvedimenti giusti, loro comunque non ne vedranno i frutti. Ci vuole il sacrificio di una generazione. Bisogna rassegnarsi a questa evidenza.
O forse i miei concittadini hanno troppo chiaro il quadro di questo sacrificio e, sfiduciati in tutto, non vogliono neanche provare.





permalink | inviato da il 28/9/2006 alle 21:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
Nuovomondo
post pubblicato in Cinema, il 28 settembre 2006




Agli inizi del secolo scorso gli italiani partivano con i piroscafi ed arrivavano ad Ellis Island. Lì  venivano visitati, interrogati, valutati e schedati anche secondo la loro intelligenza. La storia c’è tutta, e valeva farci un film. A molti italiani fa bene sapere che questo è stato.
Per partire, i protagonisti di questo film scambiano gli animali di casa con vestiti degni del nuovomondo. Oggi, molti nuovi mondi vestono abiti indegni della disperazione di chi vi approda.
La confezione del film non è particolarmente suggestiva; esclusa la scena della partenza dal molo: laddove i sogni perdono concretezza e si trasformano in sacrifici nuovi, diversi da quelli da cui si fugge, ma comunque sacrifici.
Il sogno dell’ emigrante, ed in esso il miraggio del nuovomondo, è rappresentato con immagini surreali. Scene un po’ forzate quelle dei miraggi d’ ortaggi giganti ed alberi che stillano monete.
Ellis Island non è la corte di Nerone, e le vecchie siciliane, meschine, non hanno nulla in comune con Poppea. Ma è impressionante quante persone siano arrivate su quell’ isola,  sognando – come vuole Crialese – di andare a fare il bagno nel latte.




Con questa nave il nonno di mio padre,
nel 1929, è arrivato ad Ellis Island.

 




permalink | inviato da il 28/9/2006 alle 15:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
Milingo e la posta indesiderata.
post pubblicato in Dardi di Nardi, il 28 settembre 2006



Milingo ha rispedito la scomunica al mittente. Dice che è spamming.

da il Riformista 





permalink | inviato da il 28/9/2006 alle 1:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
Leggo Grillo per te. Capitolo primo.
post pubblicato in Grillo lo leggo io per te, il 27 settembre 2006


 

Faccio dunque seguito alle numerose deleghe ricevute, in forza delle quali sono ormai tenuto a leggere quotidianamente il blog di Beppe Grillo e a dare periodicamente sintetico conto di quanto vi si trova. 

Questa settimana, i deleganti si sono riparmiati la lettura di non grosse profezie. Pare che il profeta non abbia visto madonne, né che abbia scorto all’ orizzonte alcun nuovo olocausto di consumatori. 

I - Si è letto – si riferisce qui in ordine casuale - che Piero Angela e figlio sono due maleinformati di professione (e sul punto il profeta offre anche un’ ampia bibliografia di fonti accademiche, sia detto), almeno in materia di smaltimento di rifiuti. Il lettore sceglierà in autonomia se fidarsi (ché di fiducia si tratta) di Piero Angela o di un comico-messia genovese.

 

II - Poi si è letto che Ferruccio De Bortoli è un giornalista OGM. Si comprenderà che l’ attacco a De Bortoli, in qualità di biografo di Tronchetti Provera, è necessario, quasi indispensabile, com’è d’ abitudine nei più più pericolosi populismi, per trasformare qualsiasi legittimo apprezzamento sull’ attività di un imprenditore in un attacco personale a chiunque altro lo abbia sfiorato. Ecco, il lettore deciderà in autonomia se fidarsi di Ferruccio De Bortoli o del messia di cui sopra.

 

III - Ed infine si è letto che queste famose intercettazioni illegali dovrebbero essere usate per i più svariati fini processuali. Provare a spiegare a Grillo che una cosa del genere è totalmente incompatibile - fortunatamente - con il nostro oridinamento? Vabbe’, ma mi avete delegato per leggere un blog, non per fare miracoli.


[firma la delega]





permalink | inviato da il 27/9/2006 alle 14:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa
Sgranocchia Tronchy
post pubblicato in Dardi di Nardi, il 26 settembre 2006


 
Se la zona è grigia, bisogna marcare a uomo.  
                        

da il Riformista
 
     




permalink | inviato da il 26/9/2006 alle 23:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
Come fai l' amore?
post pubblicato in Diario, il 26 settembre 2006




Il concerto di cui vi dicevo si è poi svolto. Non è la prima volta che sento dal vivo il pericolosissimo sufi ma questa volta ha superato le mie aspettative.
L’ orchestra del San Carlo, il Santautore. Addirittura Sgalambro; sì, pure lui, ieri, m’ è piaciuto.
Peccato solo che su Povera patria, al momento de ...tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni..., Bassolino e Iervolino s'erano già dileguati.   
 





permalink | inviato da il 26/9/2006 alle 14:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (23) | Versione per la stampa
Fiuggi. Eutanasia della fiamma.
post pubblicato in Dardi di Nardi, il 26 settembre 2006



Non capisco come  i vertici di An possano essere contro l' eutanasia. E' come essere contro la svolta di Fiuggi.

da il Riformista





permalink | inviato da il 26/9/2006 alle 2:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
Sfoglia agosto   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6  >>   ottobre