.
Annunci online

Lotta cinematografica di classe
post pubblicato in Dardi di Nardi, il 24 ottobre 2006



Il diavolo veste Prodi.




permalink | inviato da il 24/10/2006 alle 18:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (28) | Versione per la stampa
Punti di vista, dice.
post pubblicato in Diario, il 24 ottobre 2006


La moltiplicazione degli estintori,
e la miracolosa divisione dei fischi.
  

 

Nella sua rubrica sul Corriere, Pierluigi Battista, definisce Santoro un ex martire. Prima avversato a suon di editti dalla destra ed ora da quei compartimenti della sinistra che si trovano sotto il fuoco incrociato suo e di Travaglio. Questione di punti di vista, dice.
Battista scrive:

“Rifondazione comunista mostra il suo sdegno istituzionale e patriottico perché dalle frange leghiste è partito qualche fischio all’ Inno di Mameli, ma non coglie il paradosso istituzionale quando propone di dedicare un’ aula del parlamento italiano a Carlo Giuliani, il ragazzo ucciso a Genova negli scontri del Luglio 2001 il quale, con tutto il rispetto per la sua giovane vita stroncata, non mostrò uno spiccato senso delle istituzioni lanciando in passamontagna estintori contro una camionetta dei carabinieri”. 

Ecco, punti di vista. Battista stesso si muove nel campo dei punti di vista, e quel campo non  lo attraversa solo ma ne percorre omnes glebas. E’ così che i fischi all’ Inno di Mameli diventano nella sua prosa “qualche” e l’ oggetto contundente che brandiva Giuliani prima di morire diventa “estintori”, al plurale.
Io sono molto infastidito dal fatto che una sala del parlamento sia intitolata a Carlo Giuliani. E’ la mia opinione. Ed anche m’ infastidisce che si fischi l’ inno nazionale. E’ un’ altra mia opinione.
Come vedete sono fondamentalmente in sintonia con Battista. Quello che non capisco, però, è dove sia la necessità di dividere i fischi e moltiplicare gli estintori per sostenere un’ opinione del genere. Mistero.






permalink | inviato da il 24/10/2006 alle 13:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (25) | Versione per la stampa
Pansa & Bocca
post pubblicato in Dardi di Nardi, il 24 ottobre 2006



La sinistra italiana è ventriloqua. Dice con Pansa quello che non sa dire con Bocca.

  





permalink | inviato da il 24/10/2006 alle 0:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
Putin & D' Alema - Dardo suicida
post pubblicato in Dardi di Nardi, il 23 ottobre 2006



Putin sta rovinando il suo prestigio. Lo ha detto D' Alema, uno che ci prova da anni senza riuscirci. 

 





permalink | inviato da il 23/10/2006 alle 15:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa
LibMagazine - Inserto VII
post pubblicato in Diario, il 23 ottobre 2006

Cari lettori, come sempre tra un numero e l' altro di LibMagazine, vi si offre la lettura di un inserto.
Questa settimana potrete leggere gli interventi di Enrico Gagliardi, Stefano Morandini e Danilo Di Matteo. Inoltre vi consiglio di tenere d' occhio la rubrica dele lettere. Ne stanno per essere pubblicate di belle. Buona lettura.





permalink | inviato da il 23/10/2006 alle 15:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Islam - Il velo
post pubblicato in Dardi di Nardi, il 23 ottobre 2006



Sulle libertà delle donne nell' Islam è meglio stendere un velo pietoso. 

 



permalink | inviato da il 23/10/2006 alle 2:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
Clinton o Kennedy?
post pubblicato in Diario, il 22 ottobre 2006






Ho fatto questo test. Dice che io somiglio a Kennedy. Il mio profilo è:

You like power because it increases your sexual options. You are JFK.  You are a thrill seeker by nature and don' t shy away from risk behavior.


Praticamente un uomo di niente.
Comunque, il test è sbagliato, perché questo profilo è più Clintoniano che Kennediano.




permalink | inviato da il 22/10/2006 alle 17:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa
Ebony and ivory living in perfect harmony
post pubblicato in Caro Barnaba, il 22 ottobre 2006


Caro Barnaba, il buon vecchio Stevie Wonder diceva: ebony and ivory living in perfect harmony..., e il consiglio comunale barese lo prende alla lettera: oggi nessun consigliere in giunta, da dx a sx, per protestare contro il taglio delle indennità che passano da 2.300 euro a 1.250..., più fraterni di così!  E Bari annega tra gli scarafaggi...

Giulia


Cara Giulia, non si smette mai d' imparare: non ho mai pensato che Stevie Wonder c' entrrasse qalcosa con i Beatles. Nonostante Paul Mc Cartney nel '93 ci abbia fatto un intero tour insieme...
Nessuna tappa in Puglia però.
  








permalink | inviato da il 22/10/2006 alle 15:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
Two suns in the sunset
post pubblicato in Diario, il 21 ottobre 2006



Non sono un pacifista, lo sapete, e non ho alcuna intenzione di mostrarmi romantico. Eppure devo ammettere che ogni buona canzone contro la guerra è sempre anche una buona canzone d'amore.

 


In my rear view mirror
the sun is going down
sinking behind bridges in the road
and i think of all the good things
that we have left undone
 

Nel mio specchietto retrovisore
il sole sta tramontando,
annega dietro i ponti della strada,
e io penso a tutte le belle cose
che non abbiamo fatto.

 

Che poi le canzoni contro la guerra, come quelle d’amore, lascino il tempo che trovano è un altro discorso. Ma oggi piove, lasciatemi fare.






permalink | inviato da il 21/10/2006 alle 19:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
Almeno il pane, Fidel
post pubblicato in Letteratura, il 21 ottobre 2006


 

Cari lettori, chi di voi legge LibMagazine conosce già Gordiano Lupi. E quindi dovrebbe sapere che parliamo di una persona che si occupa con estrema serietà e competenza di Cuba.
E’ per questo che tengo ad invitarvi all’ acquisto ed alla lettura dell’ ultima fatica di Gordiano: un picciol libro dal titolo “Almeno il pane, Fidel”, edito da Stampa Alternativa.
E’ un’ occasione per scoprire aspetti diversi di Cuba; diversi dalla normale cifra che ne viene offerta. Non è, quindi, una guida al turismo sessuale, e neanche il decalogo dell’ indignato. Ma un elisir per chi conosce la libido della denuncia documentata.  Scrittura semplice e senza narcisismi, ché la Cuba descritta è sporca e non ci si può specchiare. 

A noche yo tuve un sueno
que cosa mas placentera
yo me encuentraba bailando
en una esqina habanera…

Una notte ho fatto un sogno
Che cosa meravigliosa,
io stavo ballando
in una strada avanera…







permalink | inviato da il 21/10/2006 alle 15:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
Sfoglia settembre   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8  >>   novembre