.
Annunci online

Caruso. Ho scritto fesso nella coca.
post pubblicato in Diario, il 12 ottobre 2006



L’ onorevole Francesco Caruso è indignato. Sua metaforica calvizie non può assolutamente sopportare di sedere in un’ aula parlamentare al fianco di pericolosi cocainomani. Ha tenuto a precisare che ben sapeva di condividere i banchi con truffatori, mafiosi e delinquenti d’ ogni lignaggio, ma non poteva aspettarsi che i suoi colleghi d’ aliquota fossero dediti a pratiche di questo genere.
L’ onorevole Caruso è in buone, e vuole spettinarci con la sua freschezza. Si sacndalizza, infatti, solo della cocaina, e non delle altre droghe che circolano in parlamento. Perché? Facile: la cocaina è per Caruso il talco d’ una classe sociale. A lui non interessa la pericolosità dello stupefacente che s’ inala rispetto a quello che si fuma. A Caruso interessa il portato semantico, quello che, spigolando qualche figura retorica, lo assolve dalla sua connivenza di palazzo, dalla sua elezione senza voti, e, se gli va bene, anche dalla sua inconsistenza politica.     

 






permalink | inviato da il 12/10/2006 alle 2:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
Scoop asiatico
post pubblicato in Dardi di Nardi, il 11 ottobre 2006



Un gerarca nordcoreano su tre fa abuso di uranio.          

 





permalink | inviato da il 11/10/2006 alle 16:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (40) | Versione per la stampa
Tirate, onorevoli, tirate pure.
post pubblicato in Dardi di Nardi, il 11 ottobre 2006



Bloccate le Iene. Un parlamentare su tre, per cambiare, ha tirato un sospiro di sollievo.


da il Riformista





permalink | inviato da il 11/10/2006 alle 0:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (23) | Versione per la stampa
Mica solo il diavolo veste Prada...
post pubblicato in Spiate, il 10 ottobre 2006



Se il diavolo veste Prada, Ratzinger deve cambiare scarpe.
 

da Dagospia





permalink | inviato da il 10/10/2006 alle 18:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
Emergenze campane
post pubblicato in Ecce Dardo, il 10 ottobre 2006



Più dell' ambiente mi preoccupa la sanità. Ovvero, più dei rifiuti, le accettazioni.






permalink | inviato da il 10/10/2006 alle 15:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
Coppie che scoppiano
post pubblicato in Diario, il 10 ottobre 2006


 

Le coppie scoppiano, lo sappiamo. E se non scoppiano è perché si fondano su qualcosa di più di un semplice compromesso di mutua sopportazione. Non basta scoprire se sono più le cose che uniscono che quelle che dividono.  Le coppie non scoppiano se smettono, per buona parte della loro struttura, di essere coppia: la reductio ad unum. Che non è una svendita reciproca. 
Socialisti con radicali e diessini con popolari  sono due coppie che scoppiano. Così mi sembra.
In entrambe queste coppie egemonizzare conta più di omogeneizzare. E così non si va da nessuna parte.  





permalink | inviato da il 10/10/2006 alle 0:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Or - vieto
post pubblicato in Diario, il 9 ottobre 2006

Dov'era l'ombra or sé la quercia spande
morta, né più coi turbini tenzona.
La gente or dice: or vedo: era pur grande!

Pendono qua e là dalla corona
i nidietti della primavera.
Dice la gente: Or vedo: era pur buona

Ognuno loda, ognuno taglia. A sera
ognuno col suo grave fascio va.
Nell'aria un pianto… di una capinera
che cerca il nido che non troverà

 La quercia caduta - G. Pascoli
 





permalink | inviato da il 9/10/2006 alle 18:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
Beppe Grillo si candiderà.
post pubblicato in Grillo lo leggo io per te, il 9 ottobre 2006



 

Leggendo Grillo per voi, anche questa volta ho trovato qualche cosetta degna di un po’ della vostra attenzione. Abbiamo un’ inequivocabile prova indiretta del fatto che Beppe Grillo medita di candidarsi in un prossimo futuro.
Sul blog del comico genovese si legge che è stato assolto dall’ accusa di diffamazione per la quale era stato portato in giudizio da Mediaset.
Molto bene, mi compiaccio: chi mi conosce sa bene cosa penso di questo genere di reati. Ed anche Beppe Grillo pensa cose che sembrano simili a quelle che penso io, ma per motivi tutti differenti.
Il profeta, infatti, cavalcando ora l’ onda emozionale dell’ assoluzione, ha pensato bene di proporre la “depenalizzazione del reato di diffamazione” ed il “condono di tutte le diffamazioni in attesa di giudizio”.
Che campione di liberalismo, dobbiamo ammetterlo. Ieri starnazza contro l’ indulto, ed indica in Travaglio un ottimo ministro della giustizia, ed oggi propone depenalizzazioni e condoni di reati per i quali è lui stesso sotto processo.
Noi non vogliamo credere che il messia genovese faccia certe proposte mirando semplicemente alla sua impunità. Il progetto, crediamo, è più complesso. Giacché, ovemai Beppe Grillo dovesse subire una condanna definitiva, si troverebbe chiuso fuori, in forza dalla sua stessa dottrina, dalla possibilità di concorrere a future elezioni.
Non sarebbe affatto conveniente se il teorico di quella demagogica fesseria di “parlamento pulito” si trovasse con la fedina penale sporca. Vero?


[la delega]





permalink | inviato da il 9/10/2006 alle 15:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
Pescatore Maximo
post pubblicato in Diario, il 9 ottobre 2006

"C'è quasi l' idea che avere una barca sia un lusso e un' ostentazione, non è sempre così".

[Massimo D' Alema, Corriere della Sera]




permalink | inviato da il 9/10/2006 alle 13:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
Scoop
post pubblicato in Cinema, il 8 ottobre 2006



Ebreo di nascita, convertito al narcisismo...


Si possono fare commedie senza errori, eludendo qualche cliché. Ed anche si possono fare commedie senza errori utlizzando, in opportuna combinazione, due o più cliché. E’ così che si può nascondere dietro la  trama d’ un giallo una perfetta commedia degli errori. Lievissima, ché sarebbe  ingrato dirla leggera.
Prova ne sia che il cinema d’autore soffre l’ insostenibile leggerezza della commedia, poiché fonda esclusivamente sulla trasmissione di valori, o su una tensione tecnica a volte sfinente. La commedia d’ autore di tutto ciò se ne ride. E fa bene.
La commedia d’ autore trova il suo tempo, sempre.  E concede che si recensisca glissando completamente su trama ed interpreti. Anche quando questi sono Woody Allen e Scarlet Johansson.
Uno che della commedia all’ italiana ha sempre parlato male, ha detto, in un recente cammeo, che è sempre tempo per scrivere una commedia. Ed è vero.  
Sia detto con il dovuto rispetto…






permalink | inviato da il 8/10/2006 alle 22:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
Sfoglia settembre   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8  >>   novembre