Blog: http://francesconardi.ilcannocchiale.it

Scoop



Ebreo di nascita, convertito al narcisismo...


Si possono fare commedie senza errori, eludendo qualche cliché. Ed anche si possono fare commedie senza errori utlizzando, in opportuna combinazione, due o più cliché. E’ così che si può nascondere dietro la  trama d’ un giallo una perfetta commedia degli errori. Lievissima, ché sarebbe  ingrato dirla leggera.
Prova ne sia che il cinema d’autore soffre l’ insostenibile leggerezza della commedia, poiché fonda esclusivamente sulla trasmissione di valori, o su una tensione tecnica a volte sfinente. La commedia d’ autore di tutto ciò se ne ride. E fa bene.
La commedia d’ autore trova il suo tempo, sempre.  E concede che si recensisca glissando completamente su trama ed interpreti. Anche quando questi sono Woody Allen e Scarlet Johansson.
Uno che della commedia all’ italiana ha sempre parlato male, ha detto, in un recente cammeo, che è sempre tempo per scrivere una commedia. Ed è vero.  
Sia detto con il dovuto rispetto…



Pubblicato il 8/10/2006 alle 22.9 nella rubrica Cinema.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web