Blog: http://francesconardi.ilcannocchiale.it

Driiin


Questo blogger, qualcuno se n’è avveduto, negli ultimi mesi ha vissuto qualche turbolenza sentimentale. Cose che succedono, pure a quelli bellissimi come me. Vabbe’, si va avanti, l’ ho scritto su LibMagazine: come diceva sempre Clinton: the blow-job must go on.
Epperò il jet lag è stato fastidioso, duro, anche se a tratti parecchio divertente. E’ che il fuso orario del buon partito è stato per un po’ tutto sfasato e così non si sa più per dove...
E ti trovi in locali affollati e fumosi, e mandi giù litri di irish triple distilled whiskey, e ritrovi persone che devono farti divertire a tutti costi. E ti portano di qui, e di lì, e sempre con quattro adulanti occhi femminili in dotazione. Eccheppalle! E poi insistono: esperienze alternative…, ambienti diversi… Macché, dico io,  scherziamo?, le attempate no, mi fanno schifo..., ma dai che ci divertiamo..., ma quando mai, andiamo al cinema, per favore, portatemi alla Feltrinelli…, no no, ci devi venire, ci devi essere tu, è un posto divertente. E ci sono andato. E che locale assurdo, e ci mancava l’ alligalli ed era perfetto, ed ovviamente ci faccio appena tappezzeria. E così guardi l’orologio, ed hanno whiskey da cow-boy, e non vedi l’ ora di andartene, e pure per scoprire se la macchina ce l’ hai ancora. Sei brillo, ma puoi guidare(che un tempo s’è stati tutti cow-boy), trovi un citofono con un nome amico scritto sopra: che fai, non trilli e scappi?
Massì.

Pubblicato il 1/12/2006 alle 19.0 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web